Effetti di Gomorra sugli studenti (video): il rimedio di Salvatore Esposito per la sessione estiva

In un video l'attore di Gomorra invita tutti a studiare naturalmente usando il gergo dei Savastano

50
CONDIVISIONI

Si è parlato molto degli effetti di Gomorra (e di serie dello stesso genere) sul pubblico e sui giovani e oggi vogliamo tornare sull’argomento, non per via di una brutta notizia di cronaca ma per tutti quegli studenti pronti ad affrontare gli ultimi esami della stagione.

Se da una parte abbiamo milioni di 18enni e 19enni pronti ad affrontare la maturità, dall’altra abbiamo gli studenti universitari che odiano la sezione estiva di esami e che spesso si trovano in lotta con il proprio piano di studi. Tra di loro si nascondono i patiti di Gomorra che, a differenza degli altri, vorrebbero affrontare vecchie segretarie scorbutiche usando alcuni dei tormentoni della serie Sky e forse nella loro mente lo fanno, eccome se lo fanno!

Complici i The Jackal e i mitici attori di Gomorra, alcune frasi della serie sono diventate ormai dei cult che non mancano nelle normali discussioni faccia a faccia tra amici ma nemmeno sui social e whatsapp. È questo quello che deve aver pensato Valeria Angione, aspirante attrice ma al momento studentessa in crisi.

Proprio qualche giorno fa la simpatica e seguitissima Valeria ha postato un video in cui chiede disperata di cambiare il suo piano di studi e, in particolare, mettere da parte diritto commerciale.  Ecco il piccolo video disponibile su Facebook:

È inutile dire che per farlo si è calata nella parte di una perfetta mafiosa in stile Savastano Family anche se non ha portato a molto, se non a spingere Salvatore Esposito (attore che presta il volto a Genny Savastano) a condividere il suo video su Facebook e, in seguito, a partecipare ad una sorta di sequel in cui spinge tutti a studiare. Ecco il video con Valeria ed Esposito:

Quindi mettetevelo bene in testa: l’unica cosa da fare è studiare e se ve lo ordina Salvatore Esposito potete solo eseguire altrimenti “nun se sape comme va a fernì veramente ‘sta storia!“.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.