iOS 10 rivoluziona l’app Messaggi, ecco le modifiche introdotte

Una novità dopo l'altra con iOS 10 nell'app Messaggi, alcune davvero interessanti

7
CONDIVISIONI

iOS 10 ha rivoluzionato l’app Messaggi, introducendo una serie di novità che crediamo saranno accolte con entusiasmo dagli utenti. Di cosa stiamo parlando esattamente? Ve lo spieghiamo a seguire nel dettaglio.

Innanzitutto sono stati introdotti i rich links, che consentiranno di visualizzare una piccola anteprima della pagina web condivisa. Bene anche il rullino fotografico e la fotocamera di iPhone, decisamente più veloci, ed anche l’edit on-the-go delle immagini da inoltrare. Ottime anche le emoji, più grandi di tre volte, e riconosciute dalle predizioni della tastiera.

Spazio anche ai Bubble Effects, che consistono nella personalizzazione delle animazioni relative ai messaggi che arrivano al destinatario (dovrà essere il ricevente ad effettuare degli swipe sul display per ‘spacchettare’ il messaggio). Carino anche il tapback, l’opzione che permette di inviare risposte rapide ai messaggi, un po’ come accade per le Reactions di Facebook.

L’app Messaggi si evolve con iOS 10 anche per quanto riguarda la scrittura a mano e la condivisione del risultato del cardiofrequenzimetro. Tra l’altro, l’invio e la ricezioni dei messaggi risultano adesso animati da effetti speciali e stickers, acquistabili, in base al genere, su App Store.

Grazie all’apporto di iOS 10, l’app Messaggi è anche maggiormente aperta ad app terze, per lo scambio di GIF, lo share di ogni tipo di contenuto possibile e per i pagamenti mobile.

Insomma, di tutto un po’, per la serie ‘non ci facciamo mancare niente’. iOS 10 non avrà innovato chissà a quale livello (francamente ci saremmo aspettati molto di più, ma questo è un altro discorso, che magari affronteremo in un’altra sede, questa non ci sembra opportuna), ma con l’app Messaggi il lavoro è stato svolto a dovere. Siete d’accordo anche voi, o avreste preferito altro?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.