Top e flop David 2016: l’omaggio a Regeni e il nuovo che avanza, ma pessimi ascolti

Da Regeni a Placido e Cattelan: ecco i momenti da ricordare della cerimonia dei David 2016 firmata Sky. I video della serata

3
CONDIVISIONI

Una serata surreale quella a cui abbiamo assistito ieri con i David di Donatello 2016 andati in onda, in chiaro e su Sky, con la conduzione di Alessandro Cattelan e per la felicità dei critici (giornalista e popolo della rete) italiani che hanno avuto davvero tanti spunti per le loro arringhe.

È successo di tutto. Questa è la verità.

Abbiamo avuto gaffe degne di Mara Venier, le parole sconvolgenti di Michele Placido, la vittoria a sorpresa di Ilenia Pastorelli, ex gieffina, e poi tante chicche di stile o, meglio, mancato stile.

Tra i flop della serata possiamo annoverare proprio la vittoria inaspettata della neo attrice romana e le facce delle sue colleghe sconfitte dalla giovane ragazza lanciata da un reality. Ecco Ilenia Pastorelli sul palco al momento della consegna del premio per la sua interpretazione in Lo chiamavano Jeeg Robot:

Altri momenti topici della serata che, però, per noi, finiscono tra i flop, sono senza dubbio quelli che hanno visto Michele Placido protagonista. Ecco il video di un suo momento sul palco:

Il suo strano discorso al grido “vi auguro il peggio” ha il sapore dell’amaro, di un grande attore che non ha portato mai a casa un David (anche se si è aperta la diatriba sulla questione Romanzo Criminale) e che adesso non sembra pronto a lasciare spazio alle nuove leve.

Come se non bastasse, il suo monologo è stato accompagnato da un abbigliamento poco consono alla serata. Tra jeans e scarpe da tennis, per noi, e non solo per noi, Michele Placido è bocciato! Ecco alcuni commenti dalla rete:

Altro “anziano” protagonista della serata è stato Tony Servillo. L’attore si è presentato sul palco per consegnare uno dei premi in lizza ma viene travolto dall’ironia di Alessandro Cattelan che gli fa notare come tra le statuette non ritirate ce ne sia proprio una con il suo nome.

Chiudiamo la nostra classifica dei flop proprio con gli ascolti poco lusinghieri per una cerimonia rinnovata in tutto e per tutto e, certamente, poco noiosa. Solo 269.000 telespettatori e l’1,06% di share per i David 2016 su Tv8.

Resta il fatto che per noi la cerimonia rinnovata e moderna ha vinto e lo ha fatto soprattutto per i top della serata a cominciare dal suo conduttore, Alessandro Cattelan. Come sempre è lui a tenere i ritmi e le redini dei suoi programmi o di quelli da lui condotti.

Mitico anche ieri sera, e non solo per l’abbigliamento, ma anche per le sue incursioni, sempre divertenti, a partire da quella legata a Gian Luigi Rondi, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano, seduti in prima fila. Cattelan, in apertura, ha rilanciato: “Siate brevi con i vostri commenti. Rondi ha 94 anni e vorrebbe arrivare a vedere il vincitore”.

Il cinema italiano ha fatto sfoggio delle sue qualità in una serata che non ha voltato le spalle alla cronaca e all’attualità. Gli attori, infatti, hanno portato sul red carpet della cerimonia anche la questione Regeni.

Il ricercatore italiano ucciso in Egitto era presente sul red carpet della cerimonia e non solo sui social con l’hashtag #VeritaperGiulio ma anche sulle spille da giacca, sui braccialetti e su adesivi sfoggiati che gli attori presenti hanno messo in bella mostra.

Alla fine della fiera anche noi ci uniamo al pensiero di Alessandro Cattelan:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.