The Man Who Killed Don Quixote – parte il Don Chisciotte di Terry Gilliam

Arriva il finanziamento per il film in progettazione ormai da 15 anni. The Man Who Killed Don Quixote sarà una visione romantica e particolare dello strano cavaliere, calato però in un’epoca contemporanea. Tempi moderni dove i sentimenti pare siano diventati antitetici all’opulenza della nostra epoca.

7
CONDIVISIONI

Parafrasando il concetto con una buona dose di sarcasmo, si potrebbe dire quasi che per il suo Don Chisciotte, il regista Terry Gilliam ha rischiato egli stesso di combattere contro i mulini a vento. E si perché il progetto era in cantiere già da un bel po’ e ha rischiato, dopo essersi bloccato a più riprese, di arenarsi totalmente. Insomma 15 anni di speranze, battaglie e delusioni, non sono certamente pochi in termini di perseveranza e resistenza, ma alla fine (?) pare che i fatti stiano dando ragione allo stesso eclettico Gilliam. Stiamo parlando, in soldoni, di soldoni. Perché il famoso finanziamento che necessitava al film, pare proprio che questa volta sia davvero diventato fattibile: a garantirlo ci sono Alfama Films, Tornasol Films e Leopardo Filmes, che dovrebbero mettere sul tavolo la somma di 18,25 milioni di dollari (circa 16 milioni di euro). Tutto sommato non è una grande somma, considerate le cifre a cui le grandi produzioni ci hanno ormai abituati, ma è comunque un ottimo inizio e, soprattutto, è un inizio.

Il lungometraggio si chiamerà The Man Who Killed Don Quixote e sarà basato su una rilettura moderna del bizzarro cavaliere e delle sue peripezie. La sceneggiatura racconterà infatti di Toby, regista pubblicitario ormai demotivato nella sua professione, che recatosi in Spagna per lavoro conosce un gitano dal curioso passato. L’uomo dona al regista un suo lavoro di gioventù, che altro non è se non un film amatoriale incentrato su una rilettura della storia di Don Chisciotte, ambientata in un pittoresco villaggio spagnolo. Il regista si appassiona alla vicenda e decide di andarne a ritroso, sulle tracce della location dove il film in questione è stato girato. Nel mettersi in viaggio però Toby sarà vittima di varie ed eventuali, proprio come il protagonista cavaliere d’altri tempi.

Terry Gilliam, dovrebbe cominciare a girare a settembre tra Spagna e Portogallo. Il cast da lui diretto comprende al momento Ewan McGregor e Robert Duvall, ai quali si aggiungono John Hurt e Jack O’ Connell. Siamo curiosi di cominciare a scoprire le classiche pennellate di questo agognato lavoro in cantiere: Gilliam sicuramente ha uno stile che difficilmente passa inosservato. Fra i suoi lavori precedenti infatti, le visioni alle quali ha spesso sottoposto la platea, hanno piacevolmente confuso la percezione degli spettatori con contaminazioni apparentemente kitsch: dalle reminiscenze psichedeliche, alle stravaganze post moderne, con accenni e riferimenti a qualcosa di simile all’attuale steampunk. E tutto questo, adattato ad un moderno Don Chisciotte, statene sicuri che non passerà inosservato.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.