In Grey’s Anatomy 12×12 Shonda ci regala nuovi inizi ed un ricordo strappalacrime

"My next life" è un episodio in cui si avverte forte la presenza di Derek ma contemporaneamente per alcuni personaggi è tempo di nuovi inizi

7
CONDIVISIONI

Un episodio denso di emozioni quello di Grey’s Anatomy appena andato in onda. Shonda Rhimes sa davvero come rendere forte un episodio basandosi anche solo sulla carica emotiva dei personaggi, senza aver per forza bisogno di avvenimenti forti o colpi di scena.

Nell’episodio 12×12 la trama si snoda principalmente su due pazienti arrivati al Grey Sloan Memorial Hospital: da un lato una paziente di Meredith che ha finalmente sconfitto il cancro e vorrebbe ricongiungersi col figlio abbandonato 6 anni prima, dall’altro un ritorno, la prima paziente di Meredith o come l’ha definito Amelia, “il primo figlio chirurgico di Derek e Meredith”, Katie Bryce, che i veri fan della serie ricorderanno per la sua apparizione nella prima puntata.

Al suo arrivo in ospedale, assistiamo a un primo vero confronto tra Amelia e Meredith: quest’ultima si sente emotivamente coinvolta nel caso e difende a tutti i costi il lavoro fatto anni prima dal marito, sostenendo che i sintomi di Katie non sono assolutamente legati all’operazione di tanti anni prima, ed in effetti si rivela essere proprio cosi. La paziente ha un problema ben più grave e questo pone Amelia difronte all’eterno dilemma: è o non è brava quanto Derek? Può affrontare le sfide mediche come faceva lui o rimarrà sempre la sorella più piccola e meno dotata?

Il suo complesso di inferiorità era stato già esplorato nella stagione precedente, in merito a tutta la vicenda del tumore della Dott. Herman. In quella particolare circostanza Amelia non ha sconfitto solo il tumore, ma anche le sue paure e l’ombra di Derek, ma non è bastato a darle la sicurezza enecessaria a capire che può far valere la sua bravura senza dover sentirsi in competizione con il fratello.

greys 12x12Parallelamente a questa vicenda, Meredith si trova a lavorare con Riggs per una complicanza cardiaca della sua paziente: anche in questo caso, Shonda lancia un messaggio forte e chiaro, cioè quello di non lasciarsi sfuggire le occasioni. La paziente di Meredith voleva riabbracciare il figlio, chiedergli perdono, ma ha deciso quando era troppo tardi, si è dovuta accontentare di sentirlo solo per telefono ed è morta prima di riabbracciarlo. Un chiaro esempio di quanto la paura di un rifiuto ed il senso di colpa contino poco se si parla di rapporti con chi si ama.

Amelia e Meredith si ritrovano a dover salvare la vita alle loro pazienti nello stesso momento ed è proprio qui che assistiamo ad un flashback con cui Shonda ha probabilmente fatto venire un colpo al cuore di tutti i fan, mostrando forte e chiaro il ricordo di Derek:

“Bella serata per salvare delle vite”

L’immagine di Derek arriva sullo schermo un po’ sbiadita, come un ricordo lontano, i pensieri di Meredith volano e alla fine è significativo il fatto che Amelia sia riuscita a rendergli onore salvando la vita di Katie.

Per lei, questo rappresenta un passo avanti verso la piena consapevolezza delle proprie capacità, un percorso che finalmente vede il coinvolgimento anche di Owen, deciso ad intraprendere una relazione con il neurochirurgo. Un nuovo inizio per entrambi, pronti a lasciarsi alle spalle il passato per entrare in un nuova avventura che potrebbe rivelarsi la migliore della loro vita.

Parlando di nuovi inizi, non si può evitare di menzionare altri due personaggi le cui storie, seppure passate in secondo piano questa volta, hanno comunque bisogno di nuova vitalità:

April, dopo il divorzio, ha trovato nella gravidanza l’appiglio necessario per essere nuovamente felice, ma per quanto tempo riuscirà a mantenere il segreto con Jackson? C’è un alto tasso di probabilità che questo bambino rappresenti anche per loro la possibilità di ripartire da zero, qualcosa di cui sembra aver bisogno anche Riggs.

Finalmente il nodo sulla questione della sorella di Owen è stato scelto: a quanto pare Riggs l’ha fatta salire su un elicottero che poi si è schiantato, e Owen lo rimprovera del fatto che doveva esserci lui al posto della sorella. Ovviamente, tutto ci riporta indietro all’ottava stagione, con l’epico finale dell’incidente aereo. Non è stato forse Owen ad aver scelto la compagnia aerea nonostante la sua brutta reputazione?

Dovrebbe quindi perdonare Riggs, e capire che lui soffre ancora molto per  ciò che è successo, come ha fatto notare a Meredith dicendole “Io non vengo a chiederti della morte di tuo marito”.

Infine, quest’episodio ci ha regalato un bel momento tra Maggie e Webber: dopo aver scoperto della relazione con De Luca, Webber si è comportato per tutto il tempo come il classico padre iperprotettivo, ma è stato bello vederlo difendere sua figlia, accettare poi la relazione, ed infine trovare un momento di complicità per entrambi.

Nel prossimo episodio, vedremo i medici in trasferta in un ospedale militare per salvare la vita di un paziente in gravi condizioni, e sembrerebbe proprio che Callie avrà uno scontro acceso con uno dei loro medici. Sarà forse questo il caso in cui rivedremo la Torres in primo piano, dopo qualche episodio in cui è stata messa spesso da parte?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.