Benissimo lo Xiaomi Mi4S, sottovalutarlo sarebbe un grave errore

Perché non prendere in considerazione lo Xiaomi Mi4S? Potreste perdervi molto

7
CONDIVISIONI

Lo Xiaomi Mi4S è stato presentato, quasi in sordina, insieme allo Xiaomi Mi5, che gli ha rubato praticamente tutta la scena. Non essendo nemmeno presente sugli stand del MWC 2016 di Barcellona, il device è stato letteralmente cannibalizzato dal fratello maggiore, su cui si sono puntati tutti i riflettori nel corso dell’evento.

Tuttavia, non bisogna commettere l’errore di sottovalutare questo telefono, dall’hardware niente male (Snapdragon 808 esa-core e 3 GB di RAM) e dal prezzo che non dovrebbe superare i 300 euro (parliamo anche di un’eventuale importazione entro i nostri confini, con ogni possibile sovrapprezzo di sorta).

Se state cercando un fascia media in grado di garantire certe prestazioni, magari lo Xiaomi Mi4S è proprio il device giusto per voi. In Cina hanno già inteso le discrete potenzialità del terminale, che ha fatto registrare al dayone un boom di vendite non indifferente.

Si parla di circa 115 mila unità già smistate (e-commerce e negozi in loco) da parte di Suning, suddivisi tra 50 mila ordinati in rete e 65 mila all’interno degli store fisici solo nel corso della prima giornata. Numeri, questi, che non si vedono tutti i giorni, e che fanno riflettere sull’appeal esercitato dallo Xiaomi Mi4S.

Il device, tra l’altro, è stato messo in vendita anche nell’ambito del sito ufficiale del produttore, sebbene in questo caso non siano state condivise stime che possano in qualche modo restituirci un’idea più precisa dell’effetto scatenato per il caso specifico.

Una partenza sprint per lo Xiaomi Mi4S, di cui vi ricordiamo a seguire il resto delle caratteristiche tecniche: display da 5 pollici FullHD, 64 GB di memoria interna, fotocamera principale da 13 MP, sensore per la lettura delle impronte digitali, batteria da 3260 mAh, Android MarshMallow 6.0 personalizzato con MIUI 7. Ci farete un pensierino anche voi?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.