Come provare MarshMallow su un OnePlus One? Nuova soluzione alternativa

Estremamente interessanti i plus di una nuova ROM ottimizzata per l'aggiornamento del sistema operativo MarshMallow

11
CONDIVISIONI

Uno degli smartphone più attesi in termini di compatibilità con l’aggiornamento del sistema operativo Android MarshMallow è senza ombra di dubbio il cosiddetto OnePlus One, device che è andato incontro ad un discreto successo qui da noi e che tramite una soluzione alternativa consente di toccare con mano da subito il più recente upgrade sfornato da Google.

Sto parlando della cosiddetta CrDroid, che oltre ad essere ottimizzata per MarshMallow contiene una serie di plus aggiuntivi che vanno tenuti necessariamente in considerazione prima di procedere. Il pacchetto software ha un peso pari a 280 MB e contiene diversi bugfix, oltre al fatto che gli sviluppatori hanno introdotto una nuova patch per la sicurezza. In più una serie di funzioni minori che tuttavia a lungo termine potrebbero migliorare l’esperienza di utilizzo del popolare smartphone Android, nonostante sia trascorso del tempo dalla sua commercializzazione.

A tal proposito, gli sviluppatori hanno offerto un vero e proprio changelog a tutti gli utenti che dispongono di un OnePlus One e che al contempo intendono interfacciarsi con il mondo delle ROM:

  • SlimRoms custom Lockscreen shortcuts

  • SlimPie controls

  • Power menu and notifications tiles

  • Call/message blacklist option

  • Quick-access button on expanded status bar

  • Sound panel option on power menu

  • Kill app option

Chiudo con le solite annotazioni, perché se da un lato abbiamo già a disposizione l’apposito link al download per procedere ad un’installazione veloce, allo stesso tempo è opportuno evidenziare che gli utenti dispongono delle conoscenze adatte per non pregiudicare il normale utilizzo di un OnePlus One una volta conclusa l’operazione. Avete già testato la CrDroid basata su Android MarshMallow per il vostro smartphone? Quali sono le sensazioni maturate?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.