Polemica sulla disponibilità Nexus 5X e 6P, difficoltà anche per l’Italia?

Ecco i criteri con cui Google spedirà Nexus 5X e 6P, scoppia il caso

In che ordine verranno spediti ai legittimi proprietari Nexus 5X e 6P? Google, subissata dalle domande gli utenti, ha deciso di fornire la sua risposta. A dire del colosso di Mountain View, i device saranno distribuiti nell’ordine in cui gli acquisti sono stati effettuati. Chi arriva prima, meglio alloggia: questo dovrebbe essere il senso delle dichiarazioni. Diciamo ‘dovrebbe’ perché non sempre alle parole corrispondono i fatti.

Vari clienti, appresa la posizione di Big G, si è detta estremamente contrariati, mostrando anche una prova schiacciante: pur avendo ordinato prima il proprio esemplare, non l’avevano ancora ricevuto, al contrario di chi già stringeva lo stesso modello tra le mani, pur avendolo ordinato dopo. Google ha deciso poi di controbattere con un enigmatico: “Alcuni modelli hanno diversi tempi di attesa“, il che è vero, se non fosse che si stava parlando di unità dello stesso identico modello.

aaron

Gli utenti colpiti esigono delle scuse dall’azienda, che al momento non sono ancora arrivate. Stanchi della situazione, molti minacciano di annullare il proprio ordine per passare alla concorrenza (iPhone).

Qualche difficoltà di distribuzione è anche lecita, non per questo Nexus 5X e 6P sono da considerarsi meno appetibili (semmai le discriminanti sono altre, ma meglio non parlarne adesso). Speriamo la polemica possa sedersi quanto prima, e che Google riesca ad evadere tutti gli ordini pervenuti, specie quelli che si protraggono da un certo periodo di tempo e che più degli altri rischiano di far imbufalire anche gli utenti più affezionati.

Siete tra quelli che aspettano Nexus 5X e 6P? Vi ricordiamo che per il primo bisognerà aspettare il 9 novembre, mentre per il secondo metà mese. Da queste date, li vedremo entrambi comparire nel Play Store Devices italiano.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.