Huawei Mate 8, Kirin 950 e Force Touch: le ultime sulle varianti e sui prezzi

10
CONDIVISIONI

Huawei Mate 8 sarà il successore dell’attuale top gamma Mate S e ne condividerà alcuni tratti. Lo ha riportato Gizmochina, secondo cui il phablet avrà ad esempio un lettore d’impronte digitali come l’attuale modello, probabilmente anch’esso nella parte posteriore sotto la fotocamera. Diversamente non limiterà la risoluzione al FullHD ma si spingerà nel QHD (2560×1440) come la maggior parte dei flagship Android di quest’anno.

Secondo rumor provenienti dalla Cina, Foxconn avrebbe già dato il via alla produzione di massa dello smartphone per conto di Huawei, il che significa che dovremmo vederlo in commercio verso dicembre, giusto in tempo per le feste natalizie.

Riguardo le possibili specifiche tecniche, Huawei Mate 8 dovrebbe essere caratterizzato dal nuovo SoC Kirin 950 – ma restano aperte alternative come lo Snapdragon 820. Kirin 950 dovrebbe essere un octa-core con quattro Cortex A53 e quattro Cortex A72 con GPU Mali-T880, DSP Tensilica Hi-Fi, dual ISP, ed LTE Cat. 10.

Huawei Mate 8 dovrebbe essere prodotto in due versioni con 3 o 4GB di RAM e 32 o 64GB di memoria interna. Prezzi ancora una volta decisamente alti: 450 euro per la versione da 3GB e di 540 euro per la versione da 4GB. Si tratta comunque di cifre relative al mercato cinese. Dovremmo poi trovare uno schermo da 6” con Force Touch display, fotocamera da 21 megapixel e corpo in metallo – come da tradizione Huawei.

La società cinese, che sta vivendo un momento felice nel mondo della telefonia mobile (terza società mondiale – dopo i colossi Apple e Samsung – e la prima assoluta nel mercato cinese), con questo nuovo Huawei Mate 8 è decisa a consolidare la sua posizione nel settore della telefonia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.