Presentato l’LG V10, tutte le differenze e le novità rispetto ad LG G4

Trattasi di un altro top di gamma in piena regola, che differisce dall'attuale per due novità particolari

7
CONDIVISIONI

LG V10 è stato ufficialmente presentato a New York, offrendo così un’alternativa orginale all’LG G4, con cui condivide gran parte dell’hardware incluso.

Le novità sono sostazialmente due: il piccolo display (utile per visualizzare notifiche ed informazioni importanti) che spicca in alto a quello principale, di 2.1 pollici (risoluzione di 1040 x 160 pixel, e doppia fotocamera frontale (entrambi i sensori sono da 5 MP), un grandagolare canonico, ed un altro, ugualmente grandangolare, per lo scatto di selfie ad ampio raggio (immaginate un autoscatto di gruppo, per esempio). Sarà anche possibile, mediate l’opzione ‘multi-view recording’, effettuare riprese video sfruttando tutti e tre gli obiettivi, per filmati davvero particolari.

Ecco la scheda tecnica al completo di LG V10:

Display: 5,7″ IPS Quantum QHD (2560 x 1440) / 513ppi / Gorilla Glass 4
Display secondario: 2.1-inch IPS Quantum (160 x 1040 / 513ppi)
Processore: Qualcomm Snapdragon 808
OS: Android 5.1.1 Lollipop
RAM: 4GB LPDDR3
Memoria interna: 64GB espandibile tramite microSD
Fotocamera: posteriore da 16 MP, f/1.8, autofocus laser, OIS 2.0
Doppia fotocamera frontale: da 5 MP ciascuna (80° Standard Angle / 120° Wide Angle)
Chip audio dedicato Hi-Fi DAC
Connettività: LTE-A Cat. 6
Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac / Bluetooth 4.1 / NFC / USB 2.0
Sensore d’impronte digitali
Dimensioni: 159,6 x 79,3 x 8,6 millimetri
Peso: 192 grammi
Batteria: da 3000 mAh removibile

Stiamo parlando, quindi, di un device molto simile, tecnicamente parlando, all’LG G4 (stesso comparto fotografico, per dirne una), forgiato in acciaio 316L e con cover posteriore ed anteriore in pelle (molto resistente, ma anche morbida).

LG V10 potrà essere acquistato, ad un prezzo ancora indefinito, in cinque diverse varianti cromatiche, Space Black, Luxe White, Ocean Blue, Modern Beige e Opal Blue. Il debutto commerciale avverrà prima in USA, Asia, Medio Oriente, Cina ed America del Sud (l’Europa, per il momento, resterà in standby).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.