Pace fatta sul palco tra Taylor Swift e Avril Lavigne col duetto in Complicated (video)

La polemica su Twitter si è conclusa come auspicato dai fan, con un duetto al 1989 World Tour: ecco Avril Lavigne ospite di Taylor Swift a San Diego

19
CONDIVISIONI

Per i fan di Taylor Swift è finito lo spettacolo della residency a Los Angeles, che ha regalato incredibili duetti a sorpresa, ma non si arresta la carrellata di performance a due voci che la cantante ha in serbo per il suo pubblico.

Tra le guest star pronte a salire sul palco con la popstar di Shake It Off le ultime in ordine di tempo sono state Avril Lavigne e OMI.

Quando pochi giorni fa Avril Lavigne le ha scritto su Twitter, commentando il suo apprezzamento per una foto che faceva paragoni tra diverse star in merito all’atteggiamento coi fan, Taylor Swift ha preferito non replicare. Di fatto, ha risposto come molti fan speravano, con un invito sul palco a cantare insieme.

Evidentemente la collega ha accolto di buon grado la proposta: Avril Lavigne è apparsa sul palco del 1989 World Tour nella tappa di San Diego, in scena al PETCO Park sabato 29 agosto. Nessun segno di attrito tra le due, che hanno proposto dal vivo il brano Complicated, hit del 2002 che ha reso celebre la popstar canadese nel mondo.

Un brano che ha fatto cantare l’intera arena: ecco alcuni video della loro performance.

In seguito, Taylor Swift ha usato il suo profilo Twitter per commentare entusiasta il duetto: “Così incredibile condividere il palco con AvrilLavigne! ‘Complicated’ è una canzone pop così brillante e io semplicemente la amo“. E Avril le restituito il favore, ringraziando Taylor Swift per averla invitata a calcare le scene del suo incredibile tour.

Oltre ad Avril Lavigne, Taylor Swift ha sorpreso il pubblico di San Diego con un altro ospite inatteso, il cantante giamaicano OMI: per loro una performance congiunta sulle note del tormentone Cheerleader. Anche in questo caso, i 40mila presenti al PETCO Park si sono scatenati di fronte al duetto a sorpresa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.