Nexus 4, 7 e 10: con o senza Android M? La sentenza finale

C'è o non c'è scampo per i vecchi device della linea Nexus?

Non troppo tempo fa ti avevamo parlato della possibilità che Nexus 4, 7 e 10 ricevessero Android M, perché citati in una porzione di codice dell’AOSP di questa prossima major-release (in particolare, il riferimento era a ‘manta’, con cui si usava chiamare in gergo il tablet da 10 pollici, ‘grouper’, ricollegato alla tavoletta da 7 pollici di ASUS, e ‘mako’, appellativo del googlefonino 2012).

Tuttavia, ad oggi le speranze sembrano essersi nuovamente assottigliate, vuoi anche per la fresca pubblicazione della preview 2, diffusa solo per Nexus 5, 6, 9 e Nexus Player. Vi starete chiedendo il perché di quelle citazioni di cui ti abbiamo parlato ad inizio articolo.

Ebbene, sembrerebbe che l’implicazione di Nexus 4, 7 e 10 nel codice AOSP di Android M altro non sia che una semplice mossa organizzativa operata da Big G, nulla che abbia a che vedere con un loro eventuale aggiornamento. In pratica, il ramo principale della prossima major-release in versione AOSP deve necessariamente risultare sincronizzato su tutti i device della linea, a prescindere da quale di questi alla fine riceva l’upgrade per vie ufficiali.

Un’operazione se vogliamo incomprensibile ai più, che aveva finito con l’alimentare false speranze tra i possessori di Nexus 4, 7 e 10. Ad oggi, dispiace doverlo dire, i suddetti device sembrano più che mai destinati a concludere il proprio supporto software con gli ultimi incrementali di Android Lollipop (l’ultimo attuale corrisponde ad Android 5.1.1). C’è ben poco da aggiungere alla cosa, nostro grande malgrado.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.