Dopo Goat Simulator arriva GoatZ, il nuovo Zombie Survival Horror con protagonista una capra

Zombie, zombie ovunque e... una capra. Ecco cos'è Goatz.

4
CONDIVISIONI

Se per caso Goat Simulator fosse un gioco troppo serio per te, se sei un grande fan degli animali pazzi che saltellano a destra e a manca, se non ne hai mai abbastanza degli zombie e dei bug grafici, allora non ti resta che provare GoatZ, il nuovo gioco prodotto da quei pazzi che hanno creato Goat Simulator.

E non parliamo di un progetto di seconda mano, ma di un vero e proprio successo che in queste poche ore dal lancio ha letteralmente invaso Steam, ora disponibile anche su Android Google Play Store e Market iOS.

Un gioco veramente pieno di bug, non è possibile contare i glitch grafici che si presentano durante solo pochi minuti di gioco, ma non preoccupatevi, questa è anche una delle più belle caratteristiche sia di Goat Simulator che di GoatZ. L’insensatezza.

Ed è così che vi troverete nei panni di una capra in un mondo pieno di zombie. L’obiettivo? Girovagare, picchiare zombie, casse, lanciare sacchi di farina esplosivi e mangiare ogni 5 minuti nella modalità sopravvivenza.

Per chi fosse interessato a questo abominio, il download per PC è disponibile su Steam, ma c’è anche la versione portatile per smartphone iOS ed Android, sui rispettivi store.

Certo il prezzo non è proprio bassissimo, GoatZ su Google Play ad esempio costa ben 5€, così come Goat Simulator, gioco divertentissimo, per l’amor di Dio, ma ammetto di averci giocato una sola volta dopodiché è finita l’euforia.

Ad ogni modo, ecco la lista di feature ufficiale per gli interessati:

Un sistema di creazione (addirittura obbligatorio) che permette di creare tutto ciò che desideri, a patto che corrisponda ad una delle sei armi attive nel gioco.

Zombie. Ovunque.

Una mappa piuttosto grande con della roba sopra.”, cito dalla descrizione.

La modalità di sopravvivenza estrema, modalità nella quale è necessario far mangiare alla capra ogni 5 minuti per non perdere la partita.

E’ possibile trasformare gli esseri umani in zombie leccandoli, oppure distruggere casse di oggetti nelle quali potrete trovare praticamente di tutto.

Per i più ansiosi è disponibile anche una casual mode, nella quale non è necessario dar da mangiare alla capra ogni 5 minuti.

Disponibili anche nuove capre da sbloccare nel corso del gioco, ognuna di loro con un potere speciale, dal volo, alla possibilità di rimpicciolire le teste della gente, allo sputo.

Insomma… quanta serietà ci si poteva aspettare da un simulatore di capra con zombie?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.