Perché effettuare l’aggiornamento 23.1.A.1.28 per il Sony Xperia Z2 e Z3? Ecco due motivi

Scopriamo subito i punti di forza dell'ultimissimo upgrade da di Sony, protamente confermati dagli utenti nel pomeriggio

27
CONDIVISIONI

Giornata importante per gli utenti che dispongono di device piuttosto apprezzati in Italia, come nel caso del Sony Xperia Z2 e del Sony Xperia Z3, visto che l’azienda ha avviato la distribuzione di un ulteriore aggiornamento software basato sempre sul sistema operativo Android Lollipop 5.0.2, ma ugualmente portatore di un serie interessante di novità.

Stiamo parlando del firmware 23.1.A.1.28, sul quale ho cercato di ottenere i primi feedback da parte di coloro che hanno già avuto modo di portare a termine l’installazione. Nonostante un peso limitato, infatti, il pacchetto software consente di sfruttare due plus che stanno ottenendo già apprezzamenti da parte del pubblico e credo che continueranno a farlo nel corso dei prossimi giorni. Mi riferisco a due aspetti specifici del changelog:

  • Aggiunta una funzione di Sony; il “pulsante chiudi tutto” nel Menu , in modo da poter facilmente chiudere tutte le applicazioni in una sola volta;
  • Il LED si accende in tutte le modalità di profili audio- e anche in modalità “silenziosa”

Scontato il primo elemento, visto che la rimozione di questa funzione si è rivelata una leggerezza per il produttore, senza contare che da quel momento non si è mai avuta una spiegazione che giustificasse l’addio (o meglio l’arrivederci) al famoso tasto. Elemento non a caso invocato a furor di popolo.

Più apprezzabile l’apparizione dei LED in caso di notifiche anche nella modalità silenziosa, in modo tale da assicurare agli utenti una sorta di input quando non è possibile tenere attivo l’audio. L’aggiornamento sarà disponibile nelle prossime ore per molti utenti, visto che parliamo del Sony Xperia Z3,Z3 Compact, Z3 Tablet Compact, Z2 e Z2 Tablet. Voi avete già ricevuto la notifica per procedere al download?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.