Nexus 4 nel dimenticatoio? Una sola soluzione per avere l’aggiornamento Lollipop 5.1

Andiamo a vedere più da vicino i dettagli di un pacchetto software alternativo per il modello lanciato sul mercato nel 2012

7
CONDIVISIONI

In queste settimane si è parlato davvero tanto di dispositivi come il Nexus 5 e altri top di gamma, in riferimento al rilascio dell’aggiornamento Android Lollipop 5.1 da parte di Google. A mio parere, però, è stato dato poco spazio ad un modello sicuramente meno attuale di quelli ai quali mi riferivo poco fa, ma ancora molto diffuso nel nostro Paese che in linea puramente teorica dovrebbe godere di una certa corsia preferenziale nella distribuzione degli update. Chiaro il rimando al Nexus 4.

Il primo device che ha segnato una collaborazione a 360 gradi tra Google ed LG, infatti, presto o tardi dovrebbe fare ufficialmente questo passo, anche se dopo le ultime notizie riguardanti l’HTC One M7 oserei dire che nulla mi potrebbe sorprendere. Fatto sta che ad oggi, 20 marzo, l’unico modo per toccare con mano la recentissima versione di Lollipop per il Nexus 4 è quello di ricorrere al mondo delle ROM, anche perché gli stessi OTA di cui si parla molto in queste ore sembrano concentrarsi prevalentemente sui suoi successori.

Il pacchetto software più interessante, stando alla lunga ricerca che ho effettuato di recente, è dato senza ombra di dubbio dalla ROM AOSP, che consentirebbe a quanto pare di fare degli interessanti passi in avanti non solo dal punto di vista delle performance generali, ma anche per quanto concerne la risoluzione dei bug e l’autonomia del device. Insomma, un toccasana per chi vuole migliorare la batteria del proprio Nexus 4.

Nel ricordarvi come sempre che la procedura è consigliabile solo ad un pubblico esperto e che sono necessari i permessi di root, vi lascio alla pagina ufficiale di eagleeyetom, membro particolarmente noto al mondo XDA (dove sono presenti i rimandi necessari alla ROM per il Nexus 4), oltre ovviamente al link al download per questa nuova soluzione software.

Commenti (4):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.