Snowden – Il film di Oliver Stone si prepara a riaccendere i riflettori sul caso

Sono da poco iniziate le riprese di Snowden, la nuova pellicola di Oliver Stone sul caso datagate. Sarà un film denuncia, come nello stile del regista, che difficilmente lascerà il dibattito sopito. Le argomentazioni sono solo apparentemente accantonate: sempre scottanti e sempre attuali, di sicuro Snowden lascerà il segno. In un senso o nell’altro.

7
CONDIVISIONI

Ci sono le prime immagini dell’attesa pellicola Snowden, il nuovo lavoro di Oliver Stone sullo scandalo ormai arcinoto e conosciuto come datagate. Il film farà discutere, statene certi. Per i pochi che non conoscono i fatti, ricordiamo che il titolo del film prende il nome da Edward Snowden, soldato riservista dell’esercito USA e protagonista del datagate, ovvero la rivelazione da parte sua dell’esistenza di un controllo esteso e tenuto segreto, da parte della NSA (National Security Agency), su gran parte della popolazione mondiale. Oliver Stone ha da poco iniziato le riprese a Monaco di Baviera, (come vi avevamo anticipato qui) e le prime immagini che arrivano sui media riguardano appunto Joseph Gordon-Levitt in uniforme militare nel ruolo di Edward Snowden.

Il lavoro del regista trae la sua sceneggiatura da Time Of The Octopus libro dato alle stampe dall’avvocato dello stesso protagonista della storia. Protagonista che, ricordiamo, dopo l’accaduto ha deciso poi di rifugiarsi in Russia, sotto la protezione del governo Putin. Questa è una storia che ha “toccato” non poco le amministrazioni USA: quelle ufficiali e non. Insomma è stato un bello smacco alla credibilità statunitense, tanto più che l’accusa è piombata dall’interno delle fila militari. Ovvio che Edward Snowden fosse accusato di tradimento e che i ruoli chiamati in causa dalle sue rivelazioni abbiano giustificato il loro agire con inevitabili e assolute esigenze di sicurezza (ricordiamo che sul datagate c’è stato anche Citizenfour, il documentario Premio Oscar: ne abbiamo parlato proprio pochi giorni fa qui). Ma, se i rapporti fra Russia e USA continueranno ad essere tesi come di questi tempi, c’è da giurarci sul fatto che il film di Stone provochi qualcosa che vada a smuovere l’apparente “dimenticatoio” dell’intera vicenda.

Insomma il film che sta preparando Oliver Stone si preannuncia come un lavoro di denuncia che sicuramente tornerà a dare filo da torcere e a rinverdire una polemica apparentemente accantonata. La produzione, fra l’altro, si è assicurata anche i diritti di The Snowden Files: The Inside Story Of The World’s Most Wanted Man, un altro libro di accusa sul caso dato alle stampe dal giornalista del Guardian Luke Harding.

Il cast di Snowden appare sicuramente interessante: comprende, fra gli altri, Shailene Woodley, Scott Eastwood, Melissa Leo, Tom Wilkinson, Nicolas Cage, Rhys Ifans, Timothy Olyphant e Joely Richardson. Di seguito ci sono le prime immagini di Joseph Gordon-Levitt nei panni di Edward Snowden.

Snowden_Joseph_Gordon_Levitt_Foto_Dal_film_01_mid Snowden_Joseph_Gordon_Levitt_Foto_Dal_film_02_mid

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.