Nuovo jailbreak iOS 8.1.2 per Mac oggi 19 gennaio: link e guida all’installazione

Utenti Mac bistrattati alla riscossa: ecco il vostro jailbreak iOS 8.1.2 , importanti passaggi pre-installazione.

3
CONDIVISIONI

Il jailbreak iOS 8.1.2 è in rilascio in queste ore. No, non vi siete persi nulla: la procedura di sblocco era già disponibile grazie al team TaIG da inizio dicembre ma solo per utenti Windows. Completamente fuori i possessori di un Mac che pure hanno trovato “giustizia” grazie a nuove leve della scena hacker.

iOS 8 e release successive si stanno delineando come un terreno fertile di prova per numerosi esperti. Archiviati gli storici Evad3rs, è stata la volta di Pangu, poi di TaIG e ora di un nuovo gruppo PP che proprio ora ha fornito il suo personale tool di sblocco.

Per chi fosse dotato di un compurer a brand Apple, è giunta ora l’ora di procedere. Prima di effettuare il vostro jailbreak iOS 8.1.2, seguite i soliti pratici consigli: effettuare un backup dei vostri dati e un ripristino del device. Soprattutto, ricordatevi di disattivare qualsiasi codice di accesso segreto al vostro iPhone o iPad, anche legato alla funzione “Trova il mio iPhone”.

Ecco la procedura da seguire passo passo:
1. effettuare il download del tool per jailbreak iOS 8.1.2;
2. collegare l’iPhone o l’iPad al computer attraverso il cavo USB in dotazione;
3. seguire il percorso: Impostazioni>Touch ID>Passcode e procedere con la sua disabilitazione;
4. come già ricordato, attraverso le impostazioni di iCloud, disattivare “Trova il mio iPhone”;
5. avviare il jailbreak;
6. alla nuova schermata, deselezionare la voce “PP”. Si tratta dello store di app non ufficiale legato al team cinese della procedura di sblocco: come già in passato, quello legato ai nuovi gruppi di hacker potrebbe rivelarsi dannoso;
7. un paio di minuti saranno necessari per concludere le operazioni. Sarà il device a riavviarsi da solo subito dopo e mostrare all’accensione la tanto agognata icona dello store di Saurik Cydia.

Avete già provveduto al jailbreak iOS 8.1.2 dal vostro Mac. Il tool è stato installato correttamente o vi sta creando qualche problema?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.