Virus nel jailbreak iOS 8.1.1 e 8.2 beta di TaiG? MuscleNerd allerta tutti

Si consiglia caldamente di stare lontani dal tool fino a che non si chiarirà cosa contiene

7
CONDIVISIONI

Il jailbreak iOS 8.1.1 e 8.2 beta ha preso ufficialmente il via, questa volta grazie al sudore del team TaiG, in diretta concorrenza con Pangu, che aveva firmato l’ultimo tool di sblocco per iOS 8. Tra i dispositivi compatibili, i seguenti: iPhone 6, 6 Plus, 5S, 5C, 5, 4S, iPad 2, 3, 4, Air, Air 2, iPad Mini, Mini 2 e Mini 3, iPod Touch di quinta generazione.

Prima di passare alla guida per l’installazione, ci teniamo a portare alla tua attenzione qualche importante precisazione. MuscleNerd, che di solito ci vede lungo in certe cose, ha invitato tutti a prendersi un po’ di tempo prima di cimentarsi nel jailbreak iOS 8..1.1 e 8.2 beta.

Come mai? TaiG ha giocato un ruolo importante nella realizzazione del jailbreak iOS 7 degli Evad3rs, che ricordiamo essere stato associato allo store alternativo cinese che tanti problemi aveva causato agli utenti. Il noto hacker, quindi, invita alla calma: meglio aspettare per capire cosa effettivamente contenga il software, ed in che misura possa rappresentare una minaccia per chi lo installa.

Se poco ti interessa (te lo sconsigliamo caldamente) e vuoi comunque procedere, ecco le istruzioni. Ti occorre disporre di un PC con Windows (XP e successivi), un iDevice con iOS 8.1.1/8.2 beta (vanno comunque bene iOS 8.0 e 8.1), iTunes ed il relativo file del jailbreak iOS 8.1.1 e 8.2 beta. Dopo di che, direttamente dal tuo iDevice raggiungi il menù delle impostazioni, poi la voce ‘Touch ID e codice di sicurezza’, disattivando il relativo blocco. Fai lo stesso per l’opzione ‘Trova il mio iPhone’.

Adesso, collega l’iDevice al PC tramite USB, lancia iTunes e provvedi ad effettuare un backup completo dei tuoi dati. Scarica il jailbreak iOS 8.1.1 e 8.2 beta, ed esegui il file sul PC. Una volta che il software riconoscerà il tuo iDevice, prima ancora di avviare il tool di sblocco, togli la spunta adibita all’installazione di uno store pirata, un pericolo che non dovrai correre. Fatto questo, avvia l’operazione ed attendi il tempo necessario. Se il processo è andato a buon fine, ti comparirà uno smile di colore verde. Dopo di che, l’iDevice si riavvierà, e troverai Cydia nella schermata principale. Se noti qualcosa di strano, non esitare a farcelo presente.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.