Ultima foto iPad Air: si al chip A8X, 2 GB di RAM ma stop ad un taglio di memoria

L'iPad Air 2 visto come l'iPhone 6: ottime notizie per chip e RAM ma pronti a rinunciare ad un modello.

4
CONDIVISIONI

All’uscita dell’iPad Air 2 mancano all’incirca 48 ore e del prossimo tablet sembra di sapere quasi già tutto. Anche oggi giungono ulteriori conferme sulle specifiche hardware, nuovi foto concept che immortalano il futuro design e  chi più ne ha più ne metta.

Partiamo dal look  dell’iPad Air 2 che sappiamo sarà sottilissimo: raggiunto lo spessore di soli 7 centimetri grazie ad alcuni accorgimenti come l’abbandono di alcuni tasti fisici  e non solo, il prossimo tablet avrà secondo molti un aspetto non dissimile da quello dell’attuale iPhone 6. Per questo motivo, il noto designer Martin Hajek ha ricreato il futuro device proprio prendend a modello proprio le sembianze dei nuovi iPhone 6. Nell’immagine ad apertura articolo, difatti, potete visionare non solo il tablet da circa 9 pollici ma anche la sua versione Mini paragonati ai due modelli di melafonini attuali.

Ma non ci troveremmo alla vigilia dell’uscita dell’iPad Air se, oltre al nuovo concept fotografico, non ci fossero nuove scottanti indiscrezioni sul dispositivo. Intanto, se guardiamo al processore, sembrerebbe confermato l’utilizzo del chip A8X. Il motore non è lo stesso dell’iPhone 6 ma sarebbe potenziato nella capacità di elaborazione come sid s’addice ad un tablet pronto con l’intento di abbattere la concorrenza. Nella stessa direzione, andrebbe anche l’adozione dei 2 GB di RAM, in luogo del solo GB presente sul primo iPad Air.

Ultima novità riguarda i tagli di memoria del prossimo iPad Air 2: secondo gli ultimi rumors, Apple avrebbe deciso di abbandonare il taglio da 32 GB così come già fatto nel caso dell’iPhone 6. I modelli disponibili resterebbero comunque quattro, ossia da 16 GB, 64 GB e 128 GB. Tutto da vedere il prezzo che Apple riserverà ad ognuna delle versioni e soprattutto il gap di costo tra i 16 e 64 GB che potrebbe giustificare il prezzo. Giovedì all’evento ufficiale presenziato da Tim Cook lo scopriremo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.