Plus Samsung Galaxy S5, ricarica tutti gli altri device: basta un cavo

Samsung lancia il Power Sharing Cable per trasferire la carica residua da S5 ad altri device nella percentuale desiderata

15
CONDIVISIONI

Il Samsung Galaxy S5 può regalare carica residua ad altri dispositivi mobili microUSB. Ti chiedi come sia possibile? Grazie ad un nuovo accessorio collaterale ideato dall’azienda sudcoreana, e che prende il nome di Power Sharing Cable. Il riferimento è ad un cavetto con entrata ed uscita microUSB che permette al Samsung Galaxy S5 di trasformarsi in una sorta di batteria supplementare capace di ricaricare, nella percentuale che si desidera, ogni tipo di device dotato dello stesso attacco.

Come ti dicevamo, attraverso un’applicazione dedicata potra scegliere tu stesso la percentuale di carica da trasferire. Il cavetto è attualmente compatibile con Samsung Galaxy S5, Note 4, Galaxy Alpha, Galaxy Avant e Galaxy Tab S. Tale soluzione si rivelerà preziosa quando un qualsivoglia indossabile (auricolari e cuffie bluetooth) o smartphone e tablet secondari, da usare con particolare urgenza, sono a secco di batteria. Quanto costerà? Intorno ai 15 euro, un prezzo ragionevole se vogliamo.

power-sharing-app

Purtroppo, però, al momento il cavetto è disponibile all’acquisto solo attraverso lo store statunitense del brand asiatico. Nell’eventualità, sappi che è possibile ottenere pressoché lo stesso risultato ricorrendo ad un semplice cavo USB OTG, anche se per qualche euro in più forse è il caso di puntare su un accessorio originale, al 100 % esente da problemi di incompatibilità.

In alternativa, potrai pur sempre acquistare il Power Sharing Cable attraverso il portale Expansys.it, ad un costo di 20.99 euro (risulta disponibile in stock). Potenzialmente, l’idea è buona, ma siamo sicuri che il Samsung Galaxy S5 abbia tutta questa batteria da vendere? A te la parola.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.