Come finirà True Blood? 3 possibili scenari

Stasera l’appuntamento da non perdere è con l’ultimo episodio della serie vampiresca più amata di tutti i tempi, secondo voi cosa succederà?

7
CONDIVISIONI

Dopo 7 oscure e controverse stagioni di True Blood, che ha debuttato il 7 settembre 2008 sul canale via cavo HBO, stiamo per salutare definitivamente tutte le mostruose e sexy creature di Bon Temps.

D’altra parte tutte le cose belle prima o poi finiscono, ma per dirla come un Trubies, tutte le cose cattive prima o poi incontrano la vera morte.

Dunque, il titolo della puntata finale di stasera è Thank you (qui potete vedere il promo e qui un video sneak peek) è un titolo più che appropriato per l’appuntamento conclusivo dello show, ma cosa succederà in questi ultimi 65 minuti di True blood?

Fantastichiamo insieme su alcuni probabili scenari…

Scenario numero 1, basato sul poster promozionale rilasciato qualche tempo fa, con una lacrima di sangue che scendeva sulla guancia di Sookie: Mr Gus manda i suoi scagnozzi ad uccidere Sookie, Bill, poco prima di morire, la salva trasformandola in un vampiro e poi muore. Una parte di Compton rester con lei per sempreeeee!

Scenario numero 2: un secondo dopo che Mr Gus chiede dove abita Sookie, Erik lo ammazza e Pam fa fuori i suoi scagnozzi, il vampiro vichingo e la sua progenie prendono la cura sintetizzata e diventano ricchi vendendola. Poi per far rifiorire la cittadina costruiscono a Bon Temps un parco giochi, ovviamente horror, in onore di Bill sopra la tomba di Sarah che hanno sepolto viva.

Scenario numero 3: Lafayette e James si allontanano sullo sfondo di uno spettacolare tramonto mano nella mano, Arlene fa sesso con Keith dopo che ha bevuto la cura che lo rende immune all’epatite V e Holly e Andy fanno una cenetta romantica con la giovane coppietta Adilyn e Wade.

E secondo voi, invece, quale potrebbe essere il possibile scenario che vedremo stasera nel finale di True Blood?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.