I Guardiani della Galassia, miglior debutto di sempre per il mese di agosto

Un risultato galattico è proprio il caso di dirlo. Il nuovo film della Marvel ha ricevuto un’accoglienza straordinaria ed ha stabilito un nuovo record che non sarà tanto facile superare

1
CONDIVISIONI

94milioni di dollari. Centesimo più centesimo meno. Questo è l’incredibile responso del botteghino statunitense riguardo all’arrivo in sala de I Guardiani della Galassia. Un risultato ancora più incredibile se si pensa che solo una settimana fa le previsioni, anche le più ottimistiche davano il film massimo sui 70milioni, facendo sperare Matt Damon & Co. di poter anche riuscire a mantenere il record del miglior debutto di sempre per il mese di agosto, che era infatti nelle loro mani con The Bourne Ultimatum che nel 2007 incassò 69milioni e 300mila dollari. Chissà se negli Usa hanno un Valerio Staffelli che consegna tapiri.

Eccezionale debutto dunque. Dietro solo, ma di appena un milione, a Capitan America: The Winter Soldier, e a, con qualcosina in più, Transformers 4: L’Era dell’Estinzione. Con una grande differenza però. I due titoli appena citati sono sequel di franchise di successo. I Guardiani della Galassia sono un film originale. Ok hanno alle spalle la Marvel e il post Avengers che ha generato incassi da capogiro a tutti i suoi cinefumetti venuto dopo, ma questo non era così facile da collegare ai vendicatori. Almeno non per la grande massa che si reca in sala senza mai aver aperto un comic.

E questo era guardando in su. Se poi invece diamo uno sguardo verso il basso ci accorgiamo che, sempre in chiave cinefumetto, I Guardiani della Galassia si sono lasciati dietro anche gli esordi The Amazing Spider-Man 2, di X-Men: Giorni di un Futuro Passato e pure di Thor 2: The Dark World se diamo una sbirciatina anche all’anno scorso.
Tutto questo con un Cinemascore A, un appoggio quasi totale della critica e un ottimo passaparola, che dovrebbero garantire al film una buona tenuta anche nelle prossime settimane.

Inevitabile dopo tale trionfo il ringraziamento sul suo profilo di facebook del regista James Gunn, che ha riversato la sua gratitudine sicuramente sul pubblico ma in egual misura anche sulla Marvel che gli ha permesso di poter realizzare il film che voleva senza interferire e imporre cambiamenti. Una scelta che ha richiesto coraggio ma che alla fine a quanto pare ha pagato.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.