Nuova funzione per il lettore impronte di Samsung Galaxy S5

Il top di gamma adesso può beneficiare di un'ulteriore funzionalità legata allo scanner delle impronte digitali

3
CONDIVISIONI

Il Samsung Galaxy S5 ha tra i suoi punti di forza il lettore di impronte digitali, al momento sfruttato soltanto per sbloccare il dispositivo ed accedere a PayPal. Potenzialmente, il sensore biometrico risulta aperto all’accesso di applicazioni terze, cosa che lo rende estremamente appetibile, più di quello integrato in iPhone 5S, al momento molto limitato.

Il Samsung Galaxy S5 acquista ulteriori punti nei confronti del diretto avversario grazie ad un’applicazione pubblicata recentemente nel Play Store, dal titolo FingerSecurity. Il progetto curato da Rick Clephas permette di proteggere l’avvio di qualsiasi applicazione installata a bordo proprio attraverso lo scanner dell’impronta.

Il meccanismo è cosa assai semplice: sarà sufficiente configurare il lettore direttamente dalle impostazioni proprietarie, installare il software e selezionare, tra tutti i programmi presenti, quale tutelare (come ad esempio il tastierino numerico, la galleria, il browser, i social network, le applicazioni di messaggistica istantanea, e tanto altro).

Come di norma e regola, è anche possibile impostare una password come alternativa di sblocco, così da non rischiare nulla nel caso in cui il riconoscimento dell’impronta non vada a buon fine. Interessanti anche le opzioni che consentano di nascondere l’interfaccia adibita al rilevamento dell’impronta e di personalizzare le impostazioni di ogni specifica applicazione.

Nella sua versione Pro (acquistabile in-app al prezzo di 0.99 euro), FingerSecurity aggiunge anche una misura di sicurezza basata sulla localizzazione Wi-Fi. Speriamo che col tempo le funzionalità legate al lettore di impronte del Samsung Galaxy S5 vengano ulteriormente estese con applicazioni terze.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.