Dopo X Factor 7, Elio ritrova Le Storie Tese su Rai2: arriva Il Musichione

7
CONDIVISIONI
Elio da X Factor 7 a Rai2

Elio da X Factor 7 a Rai2

Terminata l’avventura di X Factor 7, che quest’anno ha fatto segnare ascolti record, Elio torna in tv su Rai2 con un programma musicale nuovo di zecca: dal prossimo 6 marzo arriva Il Musichione, versione moderna e rivisitata dello storico Musichiere. Il titolo rimanda infatti alla storica trasmissione Rai in onda tra il 1957 e il 1960.

Alla guida dello show, in onda dal 6 marzo in seconda serata, c’è proprio il giudice di X Factor 7 con la sua band: Elio e le Storie Tese guidano questo talk show in musica che ospiterà di puntata in puntata artisti del panorama discografico italiano e non solo, per esibirsi in performances dal vivo originali e divertenti con cui metteranno in mostra doti sconosciute.

Il coach più estroso di X Factor 7, che nell’ultima edizione ha portato in finale Aba, farà da spalla insieme alla sua band alle esibizioni degli ospiti, che si alterneranno in un surreale talk show in cui ancora una volta a farla da padrona è la musica.

Un anno fa Elio e le Storie Tese avevano trionfato al Festival di Sanremo 2013 vincendo il premio della critica con il loro brano La canzone mononota, al secondo posto nella classifica finale dietro al vincitore Marco Mengoni. Poi il cantautore è tornato su Sky Uno per la fortunata edizione di X Factor 7, che anche grazie alla presenza di Mika ha ottenuto un grande riscontro di pubblico.

Ora il ritorno in Rai, dove negli ultimi anni, prima della sua chiusura, Elio e le Storie Tese erano stati parte integrante del cast di Parla con me, il programma della seconda serata di Rai3 condotto da Serena Dandini, con i loro contrappunti musicali riccchi di satira e umorismo.

Il Musichione è uno dei programmi di Rai2 volto a rafforzare il target giovane della rete e a confermare la sua attenzione alla musica, che tornerà protagonista da mercoledì 12 marzo con The Voice of Italy 2.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.