Dreams, Carlo Lomanto Trio

7
CONDIVISIONI

Interessantissimo è il disco ‘Dreams’, firmato dal Carlo Lomanto Trio: un album sognante e intenso.
Accanto a Lomanto [voce, chitarra acustica e synth] figurano Giulio Martino [sax soprano e tenore] e Giuseppe La Pusata [batteria], due protagonisti della scena-jazz italiana.
Dei brani che compongono il disco, tre sono firmati dallo stesso Lomanto con testi di Federica Cammarota, uno è strumentale (la title-track ‘Dreams’, firmata dal solo Lomanto) e quattro sono le cover: ‘Hallucinations’ di Bad Powell, ‘The Drop’ di Peter Gabriel, ‘The Saga of Harrison’ Crabfeathers, un jazz-standard di Steve Kuhn, e ‘Peace’ di Horace Silver, reso celebre anche da Bobby McFerrin.

Nel disco si fondono splendidamente due universi sonori: quello della formazione giovanile di Lomanto, a base di rock inglese e progressive-rock britannico (da qui anche l’omaggio a Gabriel) e quello del jazz d’autore che è alla base del percorso degli ultimi anni di Lomanto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.