300 – L’alba di un impero, un mare di sangue

7
CONDIVISIONI
300 - L'alba di un impero, un mare di sangue

300 – L’alba di un impero, un mare di sangue

Era il 2007 quando i 300 spartani guidati da Leonida (Gerard Butler) difendevano lo stretto delle Termopili. Il film, diretto da Zack Snyder si rivelò un successo ben oltre le aspettative soprattutto negli Usa dove solo il primo weekend di programmazione incassò oltre 70 milioni (Snyder punterà a battere questo suo record con l’imminente uscita de L’uomo d’acciaio).

Ma anche nel resto del mondo la pellicola andò molto bene, incassando in totale oltre 450milioni e consegnando alcune scene alla storia del cinema. Il sequel (visto il trend attuale) era dunque inevitabile, ed eccolo qui, arrivare 6 anni dopo, anzi sette perchè l’uscita è slittata al 2014.

300 – L’alba di un impero, proprio come il precedente capitolo è tratto da una graphic novel di Frank Miller, ma mentre Snyder si è limitato a produrre e a scrivere la sceneggiatura, l’arduo compito della regia è stato affidato a Noam Murro, regista che avrebbe dovuto dirigere il quinto capitolo di Die Hard, e che ha rifiutato per dedicarsi a questo progetto.

300 – L’alba di un impero racconta vicende avvenute prima, durante e dopo gli eventi narrati nel primo capitolo, e l’onda di sangue che vediamo nel poster, si riferisce alla battaglia navale di Capo Artemisia mostrata nel film, combattuta dalle città-stato greche e i Persiani. La figura principale questa volta sarà il generale greco Temistocle, che dovrà scontrarsi con Serse e la la terribile Artemisia al comando della flotta persiana.

300 – L’alba di un impero, arriverà nelle nostre sale a marzo 2014.
Il nuovo spettacolare trailer lo trovate qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.