Ti ho cercata in tutti i necrologi, il ritorno di Giannini alla regia

1
CONDIVISIONI
Ti ho cercata in tutti i necrologi, il ritorno di Giannini alla regia

Ti ho cercata in tutti i necrologi, il ritorno di Giannini alla regia

Ti ho cercata in tutti i necrologi segna il ritorno dietro la macchina da presa di Giancarlo Giannini il cui unico lavoro da regista risale a circa 25 anni fa. Era il 1987 e il film Ternosecco raccontava la storia di un napoletano abilissimo nel trasformare situazioni in numeri da giocare al lotto che si ritrova, suo malgrado, invischiato in una serie di eventi che lo portano in galera prima e a diventare il protetto di un boss della camorra poi.

Ti ho cercata in tutti i necrologi è invece un film di tutt’altro genere anche se un genere preciso non si evidenzia. La venatura più importante è sicuramente quella del thriller ma il regista Giannini aggiunge anche sfaccettature di noir e commedia, che finiscono quasi per disorientare. Cosa probabilmente voluta dato che l’obiettivo della pellicola sembra sia di chiamare lo spettatore a una riflessione sul senso della vita senza guidarlo più di tanto.

Ti ho cercata in tutti i necrologi racconta la storia di Nikita, italiano che lavora all’estero in un’agenzia di pompe funebri. Finito il suo lavoro inizia però la sua vera passione ossia quella di giocare a poker, ma quando in seguito a una partita la somma persa è talmente alta che l’uomo non può permettersi di pagare il debito, viene invitato dagli altri giocatori a diventare la preda di una battuta di caccia. Se sopravvive 20 minuti il suo debito sarà azzerato. Nikita accetta e scampato all’uccisione di questo macabro gioco ne diventa poi quasi schiavo essendo lui stesso a chiederne la ripetizione.

Ti ho cercata in tutti i necrologi arriva nelle nostre sale giovedì 30 maggio.
Il trailer lo trovate qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.