“Premio simpatia” per Riccardo Cocciante: cosa ne pensa il pubblico di The Voice?

7
CONDIVISIONI
Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante, il prossimo lunedì 15 aprile, ritirerà il “Premio simpatia”, in una cerimonia che si terrà a Roma. Il cantautore sarà premiato per i successi raggiunti in questi anni di carriera, nei quali ha venduto oltre 5 milioni di dischi e ha ideato straordinari spettacoli teatrali quali Notre-Dame de Paris, Il piccolo principe e Romeo e Giulietta.

La sua preparazione artistica è indiscutibile, ciò che risulta discutibile, secondo alcuni, è che al cantante venga attribuito un premio che fa pensare ad un attributo, la simpatia, di cui Riccardo Cocciante sembrerebbe sprovvisto.

Impegnato a The Voice in qualità di coach il cantante sin dalla prima puntata è stato visto dal pubblico come il personaggio meno adatto al nuovo format televisivo, dove soprattutto nella fase delle Blind Audition, è stato determinante anche in termini di audience, il ruolo dei quattro coach.

Nella seconda fase delle Battle, partita la scorsa settimana, si è dato più spazio ai ragazzi che hanno dovuto sfidarsi in duello supportati dai loro rispettivi coach e special coach ma pare che l’atteggiamento di Riccardo Cocciante non sia cambiato di molto e che continui a rimanere piuttosto lontano dalle dinamiche televisive.

Stasera alle ore 21:10 sempre su Raidue si terrà una nuova puntata di The Voice, incentrata su nuove Battle. Riusciremo a vedere un nuovo Cocciante?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.