I plus dell’LG Optimus G Pro: chip e LTE (infografica sulla connessione dati)

1
CONDIVISIONI
LG Optimus G Pro

LG Optimus G Pro

Il nuovo LG Optimus G Pro promette battaglia: numerosi sono i test attualmente presenti sul web che mettono in rilievo le caratteristiche di questo smartphone che non se la cava affatto male, ad esempio, nè con l’HTC One X, nè con il Samsung Galaxy Note 2.

In questo articolo, ci concentreremo sulle specifiche del processore dello smartphone, per certi aspetti, davvero impressionanti, così come la sua connessione Lte.

Partiamo dal chip: sull’attuale LG Optimus G Pro, il produttore monta un Qualcomm  1,7 GHz quad-core che rende il phablet molto performante rispetto alla concorrenza. A garantire poi, ulteriore affidabilità, c’è anche una batteria da  3140mAh e 2GB di RAM.

Guardiamo ora, la tecnologia utilizzata per le connessioni dati: qualunque smartphone di punta che si rispetti, oramai, non può mancare della connessione Lte e in questo l’LG Optimus G Pro non fa certo eccezione. Proprio sulle performance di quest’ultima funzione, da poche ore, il blog italiano del produttore, ha rilasciato un interessante articolo.

Sul suo LG Optimus G Pro, così come su tutti i suoi device con tecnologia Lte, viene garantita una velocità di navigazione  10 volte superiore alla vecchia HSPA. Per rendere meglio l’idea di quante cose siano ora possibili dopo una simile innovazione, ci si affida ad un eloquente infografica- Eccola.

LG Optimus G Pro

LG Optimus G Pro

In pratica, ora, con un LG Optimus G Pro, in soli 15 minuti, si possono fare molte cose simultaneamente, come scaricare un film, della musica e utilizzare i nostri social network Preferiti. Al contrario, in passato, come evidente nell’immagine, l’esperienza di navigazione dell’utente era molto più limitata.

E voi cosa pensate di questo smartphone? Pensate di acquistare un LG Optimus G Pro?

Commenti (1):

Antonio

Non si capisce bene perchè certi modelli di smartphone o Phablet, di punta, molto interessanti e performanti, non vengano commercializzati in Europa e quindi anche in Italia da parte di molte case produttrici

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.