Debutto-flop per Riccardo Cocciante a The Voice of Italy

7
CONDIVISIONI
Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante

Riccardo Cocciante è il coach meno quotato dai concorrenti del nuovo talent show, The Voice of Italy, che, ieri, nel corso della prima puntata, in più occasioni, come da programma, si sono trovati nella condizione di dover scegliere tra i quattro coach, il loro preferito.

Il risultato finale è stato il seguente: 5 ragazzi sono entrati a far parte della squadra di Piero Pelù, 4 ragazzi in quella di Raffaella Carrà, 4 in quella di Noemi e solo 3 in quella di Riccardo Cocciante.

I commenti, presenti su Twitter, sulla partecipazione del cantante al nuovo programma che ieri è sbarcato su Raidue, sono un susseguirsi di battute e sfottò di vario tipo: c’è per esempio chi lo ritrae come un tenero Riccardo Cocciante, bisognoso di badante e chi invece suggerisce, come sprone, ai concorrenti di sceglierlo come coach promettendo la restituzione dell’Imu.

Un debutto-flop, dunque, per Riccardo Cocciante che, quasi assente, ieri, a The Voice of Italy, ha fatto anche una gaffe non riconoscendo tra le voci dei concorrenti quella della protagonista della sua opera popolare “Giulietta e Romeo”, Denise Faro che poi ha scelto la Carrà.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.