Festival di Roma 2012, vince Marfa Girl

7
CONDIVISIONI

Festival di Roma 2012, vince Marfa Girl

Il Festival di Roma 2012 si è chiuso sabato 17 novembre tra luci e ombre. Luci artificiali e ombre reali. Ci sarà ancora da lavorare per avere un festival che possa vantare con orgoglio il titolo di red carpet più grande del mondo. Ma come detto in conferenza stampa, il direttore Muller è già da oggi al lavoro per la prossima edizione. In bocca al lupo.

Parliamo di premi ora. La giuria internazionale presieduta da Jeff Nichols ha consegnato il Marc’Aurelio d’Oro al film di Larry Clark, Marfa Girl. Girato a Marfa, un cittadina del Texas ai confini con il Messico, già location per Il petroliere di Paul Thomas Anderson e Non è un paese per vecchi dei fratelli Coen, la storia racconta di un gruppo di ragazzi alle prese con una difficile vita di frontiera dove il confine dell’età adulta è molto più indietro rispetto a quello biologico.

Il film di Paolo Franchi, E la chiamano estate, al centro di molte polemiche, vince il premio per la miglior regia e quello per la migliore interpretazione femminile, andato a Isabella Ferrari. Il premio per la miglior interpretazione maschile è andato invece a Jeremie Elkaim per il film Main dans la main.

La lista completa dei premi la trovate qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.