Facebook: no all'anonimato

2
CONDIVISIONI
Facebook

Facebook

Importanti prese di posizione da parte dello staff di Facebook e Google+, per quanto concerne un argomento come quello dell’anonimato sul web. Dopo le rigide restrizioni da parte del colosso di Mountain View, che ha eliminato anche una parte di account “veri” dal proprio db, ad esporsi è stato anche il brand di Palo Alto.

In particolare, Randi Zuckerberg, sorella di Mark, ha fatto sapere che il “comportamento delle persone è migliore quando il loro nome è in bella vista”. Che sia il preludio a nuove impostazioni?

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.