New York Times, un hacker smantella il sistema a pagamento

7
CONDIVISIONI

Potrebbe essere ridefinito il Robin Hood del web. Si tratta di David Hayes, divenuto in poche ore un noto hacker per aver bucato il sistema a pagamento del New York Times in versione web, lanciato appena pochi giorni fa.

Hayes, però, non si è fermato qui: subito dopo essersi accertato di poter accedere ai contenuti gratuitamente, ha deciso di mettere il software ideato a disposizione degli utenti, facendo registrare 5 mila download in 24 ore.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.