Sviluppi nel progetto per recuperare energia dalle frenate della metro

7
CONDIVISIONI

Giungono direttamente da Philadelphia le ultime novità a proposito delle energie rinnovabili. Pare, infatti, che si stai portando avanti un progetto il cui scopo è quello di immagazzinare energia a partire dalle frenate di una metro.

Al momento siamo ancora in fase di sperimentazione, ma la principale novità risiede nel fatto l’obiettivo è quello di applicare il progetto a tutte le linee della città. Fondamentale, stando alle ultime indiscrezioni, il finanziamento della società che cura i trasporti di Philadelphia (SEPTA), pari a 900 mila dollari, diretto all’azienda che gestirà la realizzazione del piano, vale a dire la Viridity Energy. Le prime stime parlano di un possibile risparmio di emissione di co2 pari addirittura a 1200 tonnellate ogni anno.

Da Ecoo.it

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.